venerdì 22 marzo 2013

Carciofi indorati e fritti napoletani - ricetta

 carciofi-indorati-e-fritti-napoletani-ricetta
Un classico napoletano, i carciofi indorati e fritti, un contorno buonissimo, dolce e croccante ideale per accompagnare i secondi come il pesce al forno ad esempio. Questa verdura cotta in questa maniera non è leggerissima, vista la frittura, ma una volta ogni tanto ci può stare.

Ingredienti per 4 persone:

8 carciofi medi
Succo di limone q.b.
Acqua q.b
4 uova
Olio di arachidi
Farina q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b
Succo di limone q.b.
Acqua q.b

Procedimento:

Come si dice pulire i corciofi? Esatto...si dice mondare i carciofi, quindi eliminando le parti più dure del carciofo le meno commestibili.
Eliminare la parte finale del gambo e le foglie esterne, ovvero le più dure, tagiare le punte (perchè hanno le spine).

Tagliare i carciofi in quattro spicchi, eliminare all'interno degli spicchi la peluria, anche detta "barbetta".

Lavarli accuratamente e lasciarli a bagno in acqua e limone per almeno un ora affinchè il carciofo perda quel sapore amarostico.

Asciugarli bene, intanto sbattere le uova con sale e pepe e preparare un piatto con la farina, passate i carciofi prima nella farina e poi nell’uovo.

Pronti per friggere subito in una pentola abbastanza alta in modo da coprire d'olio i carciofi per una resa più croccanti.

Quando sembrano ben cotti e dorati al punto giusto, adagiarli su carta assorbente, un pò di sale e pepe, e servirli molto caldi.

Buon appetito!

Nessun commento :

Posta un commento