venerdì 6 novembre 2015

La ricetta tradizionale del Vin Brulè

ricetta-tradizionale-del-Vin-Brulè
Ecco una ricetta simpatica da preparare agli amici quando il freddo inverno incalza ed il Natale si avvicina.

Parliamo del Vin Brulè (anche noto come Glühwein, dal tedesco, Vin Chaud in francese, Mulled Wine in inglese) è una bevanda calda a base di vino solitamente rosso (alcuni usano anche il bianco), zucchero, agrumi e alcune spezie aromatiche, diffusa in molte nazioni dell'Europa centrale, una ricetta molto semplice e veloce da preparare.
E' una bevanda europea che si consuma soprattutto nel periodo prenatalizio. In Italia, soprattutto in settentrione, si trova spesso nei mercatini di Natale, o, più in generale, preparato artigianalmente in pentole o thermos e distribuito al pubblico durante le feste del periodo invernale. Si può trovare in vendita già pronto imbottigliato, quindi solamente da scaldare.

Ingredienti:

1 litro e mezzo di vino rosso
250 gr. di zucchero di canna
3 stecche di cannella
8 chiodi di garofano
2 arance bio e non trattate
1 limone bio e non trattate
1 mela rossa
1 pizzico di noce moscata
1 anice stellato

Preparazione:

1 - Lavare bene le arance e i limoni e tagliare la scorza.

2 - Lavare al mela e tagliarla a rondelle sottili.

3 - Mettere il vino in una pentola, con le stecche di cannella, lo zucchero, i chiodi di garofano, la mela e le scorze tagliate in precedenza e un pizzico di noce moscata e l'anice stellato.

4 - Mescolate il composto e poi portatelo quasi ad ebollizione per 5 minuti affinché lo zucchero si sciolga (l'ideale sarebbe non superare gli 80° gradi perchè a questo punto l'alcol comincia ad evaporare e perde di gradazione alcolica, che di solito è tra gli 11 e i 14°). 

5 - Versare la bevande nel bicchiere filtrandolo e servire ben caldo, altrimenti, per eliminare ancora un po’ l'alcol, si può avvicinare una fiamma alla superficie del vino, compariranno delle fiamme blu che nel giro di pochissimo tempo scompaiono. Dopo di che si può spegnere il fuoco. A questo punto filtrarlo e servirlo, magari accompagnato da un buon dolce vicino al camino.

Il Vin Brulè si può conservare?

Si può conservare per pochissimo, un giorno massimo due inquanto dentro al composto c'è frutta che comincia a deteriorarsi oltre all'insorgere del processo di fermentzaione e all'evaporazione dell'alcol.

Quindi il consiglio è di prepararlo qualche ora prima dell'uso e se non è finito di gettarlo via.

Salute

Nessun commento :

Posta un commento