giovedì 2 aprile 2015

Meglio lavare i piatti a mano o in lavastoviglie?

Meglio-lavare-i-piatti-in-lavastoviglie-o-a-mano
Lavare i piatti è sempre stato uno di quei compiti da cui tutti cercano di divincolarsi, grandi e piccini, lotte con la temperatura dell'acqua, mani spugnate in assenza di guanti, stoviglie che scivolano con relative rotture, critiche sui metotodi e sui risultati da parte di mamme, nonne e suocere, quantità di detersivo che non si quantifica in schiume improbabili. 
La verità è che per la maggior parte delle persone è una vera rottura. Ma si è sempre pensato che fosse il metodo più economico, e la nonna dice che lavare a mano garantisce una migliore e più profonda pulizia delle stoviglie sarà vero?

Da qui la domanda nasce spontanea è meglio lavare i piatti manualmente o mediante una diavoleria elettronica dal nome lavastoviglie?
Secondo uno studio di qualche anno fa condotto dell'Università di Bonn, in Germania, per lavare a mano i piatti usati da 12 persone occorrono circa 103 litri d'acqua, contro i 15 di una lavastoviglie di nuova generazione. Quindi le lavastoviglie di ultimissima generazione (classe A+, A++ e A+++) consumano ancora di meno, appena 7 litri per ciclo d'acqua il 30% dell'energia in meno rispetto a quella necessaria alle lavastoviglie di classe A (1,4 kWh per il ciclo più lungo).

Ma per far entrare le nuove tecnologie nella testa delle persone, specialmente quelle attaccate alle vecchie e radicate usanze, bisogna spiegare dettagliatamente i pro e i contro di un metodo rispetto all'altro.

Il risultato, la risposta è che il lavaggio con la lavastoviglie è sicuramente più economico e più efficiente andiamo a vedere il motivo:

La lavastoviglie arriva a delle temperature alte durante il lavaggio (50°-65° C) e al risciacquo (70° C), temperature che le mani non potrebbero sopportare, questo permette una disinfettazione più efficace rispetto ai piatti lavati a mano, le pale che girano all'interno della lavapiatti, garantiscono all'acqua di raggiungere anche le parti più nascoste, cosa che non è sicura che accada lavando a mano. La quantià di acqua a parità di stoviglie e il tempo di lavaggio sono nettamente inferiori nella lavastoviglie, tra i 10 e i 16 litri d'acqua a lavaggio, contro i 100 litri del lavandino, e i 15 minuti per caricare la lavastoviglie agli oltre 70 minuti per lavare a mano la stessa quantità di piatti e bicchieri. La quantità di detersivo per la lavastoviglie è inferiore (oggi con le tabs le dosi sono fisse). Ed in fine in lavastoviglie si ha meno logorio, perchè non c'è strofinamento meccanico della spugna o retina in ferro che graffia e consuma le stoviglie.

LA LAVASTOVIGLIE E' PIU' EFFICIENTE A PATTO CHE SIA A PIENO CARICO (ricordate che la macchina è stata studiata e progettata in modo da rendere al massimo quando è piena). Quindi se avete una pentola un bicchiere due piatti e tre forchette, fatele a mano.
differenza-lavare-le-stoviglie-a-mano-o-in-lavapiatti
Vediamo alcuni consigli:

Le stoviglie non vanno sciacquate prima di essere inserite nella lavastoviglie, va solo rimosso l'eccesso di cibo con un fazzoletto di carta o una spugnetta umida, perchè i detersivi hanno bisogno dello sporco per lavorare al meglio e, se i piatti si presentano già puliti, gli enzimi del sapone agiscono meno rispetto alle loro potenzialità. Inoltre il risciacquo preventivo è uno spreco enorme (usate quasi la stessa quantità di acqua del lavaggio a mano, perchè la tecnica consiste nel far scorrere l'acqua e sciaquare i piatti uno da uno e poi caricare la lavatrice).

Controllare i materiali che mettiamo nella lavapiatti, perchè non tutti possono subire le temperature alte, come alcune plastiche, alluminio, vetri delicati e legno tanto per citarne alcuni. A qualcuno sarà capitato di lavare piatti con il sugo e di ritrovarsi plastiche rosa, probabilmente non erano adatte al lavaggio in lavastoviglie.

L'aceto non può sostituire il brillantante, perchè è un acido e potrebbe creare danni alla lavastoviglie a lungo andare, perchè corrosivo. Inoltre, non lascia la patina sulle stoviglie che fa scivolare l'acqua. Le tabs di detersivo in uso oggi spesso contengono già una dose di brillantante, in questo caso non usare il brillantante nel vano della lavastoviglie.
IL SALE E' MOLTO IMPORTANTE perchè evita la creazione di calcare e potrebbe danneggiare l’impianto dell’addolcitore, ed inoltre evita quell'alone molto evidente sulle stoviglie in vetro. Controllare il livello del sale almeno una volta a settimana, in caso rabboccare. Da ricordare che più l'acqua è dura ovvero ricca di sali, più il lavaggio risulta scarso e le stoviglie opache (la durezza dell'acqua può essere controllata tramite il vostro fornitore idrico, e dovrebbe essere specificato in bolletta). Pulire il filtro da eventuali residui.

Per quanto riguarda il risparmio energetico, acquistare una macchina ad alta classe energetica, costa di più ma recuperate nel tempo, effettuare lavaggi a freddo o programmi economici. Evitare l'asciugatura ad aria calda, con questi accorgimenti potreste risparmiare fino al 40-45% dell'energia per lavaggio. QUINDI LEGGETE LA TARGHETTA DELLA CLASSE ENERGETICA (un esempio qui di seguito:
Targhetta-classe-energetica-elettrodomestici
Evitare sovraddosaggi di detersivo, perchè quando scaricati nelle fogne, contribuiscono ad alimentare il fenomeno dell'eutrofizzazione, con crescita molto rapida di alghe che priva di ossigeno gli altri organismi acquatici.

Spesso nel risparmio energetico e dell'ecosostenibilità ci si dimentica dello smaltimento della lavastoviglie una volta arrivata a fine vita. Che va smaltita nei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) e portato nelle stazioni ecologiche urbane oppure se ne comprate una nuova, chi ve la viene a consegnare ritira gratuitamente la vecchia.
piatti-a-mano-o-con-la-lavastoviglie
Alla fine le vostre mani ringrazieranno perchè è noto che i detersivi non sono amici della pelle, e anche l'uso dei guanti non è il massimo. E la famiglia sarà più contenta, si litigherà solo per chi deve caricare la lavastoviglie.

Ovviamente non tutti hanno lo spazio o le risorse per una lavastoviglie, oppure sono una o due persone. In questo caso si può risparmiare anche sul lavaggio a mano facendo attenzione all'uso dell'acqua e del sapone.

Buon lavaggio!!!

Nessun commento :

Posta un commento