sabato 12 settembre 2015

Qual è la differenza tra pancetta e guanciale?

differenza-pancetta-guanciale
Come per il bacon molte persone hanno difficoltà a differenziare la pancetta dal guanciale, ma le differenze, in questo caso, sono davvero tante l'unica cosa in comune è che entrambi provengono dallo stesso animale, il maiale.
Procediamo con il fare chiarezza cosa è l'uno e cosa l'altro:

pancetta

- La Pancetta è la parte del maiale che dal nome è facilmente riconoscibile, ovvero la pancia, e può essere lavorata in diversi modi come:
Pancetta tesa (stagionata e salata per una ventina di giorni), pancetta arrotolata (con o senza cotenna, farcita con spezie varie e lasciata a stagionare per lungo tempo, in poche parole diventa un salume), pancetta steccata e con cotenna (piegata e stretta tra due bastoni di legno legate fra loro) pancetta affumicata o dolce (come quella a cubetti dei supermercati). 

La consistenza è morbida e il sapore è delicato.
guanciale
- Il Guanciale è una parte diversa del suino, anche in questo caso intuibile dal nome, infatti è la guancia o parte del collo di un maiale giovane di 9 mesi circa. Il guanciale viene condito sulla parte esterna con sale e pepe questo è il modo classico, ma ci sono altri tipi di lavorazione in cui vengono aggiunti altri aromi come l’aglio, salvia e rosmarino. La stagionatura del guanciale è di 3/4 mesi fino a quando la parte esterna diventa una crosta dura.
Ma c'è anche un'altra differenza, quella calorica:

- 100 grammi di pancetta    458 calorie - 45% grassi - 11.6%  proteine - 40% di acqua
- 100 grammi di guanciale   655 calorie - 70% grassi - 6.40%  proteine - 22% di acqua

Da cui si capisce che il guanciale è molto più grasso e calorico della pancetta, però è anche molto più ricco di sapore.

Altra differenza è la reperibilità del prodotto, mentre la pancetta è diffusissima sui banchi dei supermercati, il gunaciale è più di nicchia, di solito bisogna rivolgersi a salumerie o macellerie.

Cosa si prepara con il guanciale
Il piatto più famoso sono i bucatini all’amatriciana (con il famoso guanciale di Amatrice), mentre per gli spaghetti alla carbonara c'è chi usa la pancetta chi il guanciale alla fine come per tutte le ricette le regole sono dettate dalla nostra bocca e dalle tradizioni locali. 

Buon appetito!!

Nessun commento :

Posta un commento